Hayden, il bollettino: situazione drammatica e il padre deve smentire fake news della morte

Hayden, il bollettino: situazione drammatica e il padre deve smentire fake news della morte
19 maggio 2017

L’Azienda USL della Romagna ha rilasciato in serata un nuovo comunicato medico concernente le condizioni di Nicky Hayden e il quadro rimane sostanzialmente invariato rispetto alle drammatiche condizioni descritte ieri.

Questo il comunicato: Il quadro clinico generale di Nicky Hayden resta invariato. Le sue condizioni sono estremamente gravi. E’ ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena e la prognosi resta riservata.

Gli estesi danni cerebrali, causati dal forte impatto con l’auto e i conseguenti edemi, avrebbero richiesto un intervento per rimuovere parte della scatola cranica ed alleviare così la pressione intracranica ma non si è intervenuto il primo giorno per timore che il corpo del pilota americano, estremamente provato e indebolito dall’incidente, non avrebbe retto l’intervento chirurgico.

Nel mezzo del dramma familiare, all’anziano padre Earl, rimasto negli USA per motivi di salute, è toccato anche lo spiacevolissimo compito di smentire e denunciare le fake news sulla morte del figlio diffuse da alcuni siti americani, forse agevolati nel mentire dalla distanza geografica e dalla barriera linguistica.

A riferirlo il giornalista americano John Ulrich di roadracingworld, che ha parlato poche ore fa con Earl.

Tornando alle notizie vere, l’USL è stata parca di comunicati e non si è diffusa in dettagli, ma, al di là delle fratture multiple, sono gli edemi cerebrali a far temere il peggio: anche se il corpo del campione del mondo MotoGP 2006 recupererà ci sarà poi da attendere il risveglio per verificare la portata dei danni cerebrali. Se, come tutti ci auguriamo, il risveglio avverrà.

Nello stesso ospedale in cui è ricoverato il “Kentucky Kid” la triatleta tedesca Viellehner, anche lei investita mentre si allenava in bici nell’appennino romagnolo: l’impatto con un TIR potrebbe comportare la necessità dell’amputazione degli arti inferiori.

Leggi anche:
Valentino Rossi, test a Misano: su Aragon può decidere anche venerdì



Leggi anche:
Ferrari, Niki Lauda se la ride per il disastro. Alesi accusa Verstappen
Commenti
array(12) { [0]=> int(72666) [1]=> int(83034) [2]=> int(82882) [3]=> int(82762) [4]=> int(82762) [5]=> int(83786) [6]=> int(83753) [7]=> int(83731) [8]=> int(83731) [9]=> int(83801) [10]=> int(83792) [11]=> int(83773) }