Il veterano senza una gamba si carica sulle spalle la compagna e taglia il traguardo a Boston

Il veterano senza una gamba si carica sulle spalle la compagna e taglia il traguardo a Boston
20 aprile 2017

La maratona di Boston, che si è corsa domenica scorsa in Pennsylvania, ha regalato anche una scena davvero incredibile. Il veterano della Guardai nazionale della Pennsylvania Earl Granville, che perse una gamba nel 2008 in Afghanistan, è arrivato al traguardo caricandosi sulle spalle la sua guida, sfinita dopo oltre 42 chilometri di corsa.

Stanco anche lui, è arrivato camminando, tra gli applausi del pubblico, con la donna che reggeva una bandiera a stelle e strisce. Dopo aver tagliato il traguardo, i due si sono abbracciati e baciati, sfiniti ma soddisfatti. Earl ha partecipato con la protesi al posto della gamba sinistra, persa nove anni fa, quando il mezzo dell’esercito americano su cui viaggiava saltò su una bomba nascosta al bordo della strada.



Leggi anche:
Ascot, mega rissa tra uomini e donne prima del Royal Meeting
Commenti
array(12) { [0]=> int(69313) [1]=> int(76756) [2]=> int(76704) [3]=> int(76608) [4]=> int(76608) [5]=> int(76886) [6]=> int(76839) [7]=> int(76828) [8]=> int(76828) [9]=> int(76932) [10]=> int(76919) [11]=> int(76910) }