Nba, Derrick Rose lascia in asso i Knicks e non si presenta alla partita per andare dal figlio

Derrick Rose
Derrick Rose
10 gennaio 2017

Il fuoriclasse dei New York Knicks, Derrick Rose, assente ingiustificato al Madison Square Garden per la sfida persa 110-96 contro i New Orleans Pelicans. Il giocatore non si è presentato per la partita dopo aver svolto l’allenamento mattutino con la squadra. Completamente volatilizzato, Rose non ha avvertito nessuno della sua assenza. E sui social è subito scoppiata la polemica su un presunto litigio del giocatore con il coach Jeff Hornacek che, nelle ultime gare, lo avrebbe spesso tenuto in panchina.

La verità, invece, sarebbe un’altra. Rose sarebbe tornato a Chicago, città dov’è nato, senza il permesso della società per andare a trovare il figlio di 4 anni che vive lì con la madre. Un problema familiare che avrebbe fatto perdere la testa al campione che, solo in un secondo momento, avrebbe chiamato i dirigenti. La conferma arriva da Joakim Noah, compagno nei Chicago Bulls e ora a New York: “Non voglio parlarne troppo perché non so esattamente quale sia la situazione ma Derrick rimane uno dei nostri giocatori migliori. Comunque sta bene ed è tutto ok”.



Leggi anche:
NBA, battuto Gallinari. Standing ovation per Kobe Bryant
Commenti