Search
allenatore trapani Recchi

Trapani, Recchi: “Mi aspetto dai ragazzi una prova d’orgoglio”

Valeriano Recchi è nella scomoda situazione di allenatore a tempo del Trapani e di raccogliere, quella di Serse Cosmi esonerato nei giorni scorsi: “I giocatori sono molto consapevoli e dispiaciuti per quel che è successo, ma sono ottimi professionisti. Prepariamo le partite e fatto lavoro sul campo, sperando che sul campo si concretizzi questo lavoro”, ha detto nella conferenza stampa della vigilia della difficile gara col Carpi, domani al Provinciale. “La nostra attenzione è stata rivolta al campo, lasciando il resto fuori”.

Su quello che sarà il “suo” Trapani, Recchi ha aggiunto: “Stravolgere le cose in due giorni non è facile nè auspicabile. Abbiamo cercato di trasmettere tranquillità ai ragazzi, rimanendo concentrati sul lavoro. L’aspetto che conta è quello professionale, sono legato a Cosmi da tanti anni, ma cerchiamo di fare il nostro lavoro al meglio”.

Sulla condizione dei granata, in dubbio è Scozzarella: “L’unico indisponibile è Raffaello, da valutare c’è soltanto Scozzarella, che ha preso una brutta botta sabato e ha ancora dei dolori. Le scelte saranno fatte dopo l’allenamento, per valutare le condizioni psicofisiche dei ragazzi. Chiunque andrà in campo vorrà dimostrare quanto è importante uscire da questo momento e l’attaccamento a questa maglia”.

Il Carpi, squadra ambiziosa, è l’avversario forse più difficile da affrontare in questa situazione: “Del Carpi temo l’allenatore, preparato, attento e difficile da affrontare. Concede poco, riparte velocemente è forte. Domani mi aspetto una prova d’orgoglio dei ragazzi, oltre a una vittoria per la città”.

Recchi sa di essere un allenatore a tempo: “Sono un dipendente di questa società e mi attengo a quel che mi viene detto. Farò il mio lavoro finché non la società non comunica cose diverse. Tutti noi ci sentiamo responsabili, i ragazzi per primi e vogliono tirarsi fuori da questa situazione. Sanno che il tempo perso si può recuperare, ma non per molto”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *