Palermo, le giravolte di Zamparini su De Zerbi. Ora è un “tecnico penoso che ha deluso me e la città”

Eugenio Corini con la maglia del palermo
Eugenio Corini con la maglia del palermo
1 dicembre 2016

Che Zamparini fosse volubile si sapeva già. Che, però, il presidente del Palermo facesse una giravolta 360 gradi in poco meno di 24 ore è una sorpresa. Ma come? Fino a ieri De Zerbi era il migliore allenatore del mondo, quello che avrebbe salvato la squadra portandola magari verso zone nobili della classifica, e oggi è un “tecnico penoso, che ha deluso me e la città”? Questo dice il presidente del suo ex allenatore, sostituito da Eugenio Corini, capitano di un Palermo ormai solo ricordo dei tifosi.

E proprio i tifosi ripongono sull’ex calciatore grande fiducia manifestata attraverso i social network. Basterà? Difficile a dirsi, un fatto è certo: se lo Zamparini di una volta era il classico “mangia allenatori”, quello attuale ormai non dà più garanzie. Non certo ai sostenitori siciliani, che ormai hanno capito che ogni parola del presidente è buona fino a prova contraria, ma anche per i suoi allenatori che sempre più spesso vengono bollati come “idioti” (vero Iachini?) o come “cattive persone” (vero Ballardini?), tranne poi riprenderli alla minima difficoltà. Insomma a Palermo parlare di progetto è solo un’utopia e anche a Corini, arrivato con tutti gli onori, potrebbe in un prossimo futuro avere lo stesso trattamento riservato al povero De Zerbi. Che avrà tante colpe ma, a onor del vero, non tutte sue.



Leggi anche:
Zamparini: "Protesta di pochi ragazzi dei centri sociali, 98% dei palermitani con me"
Commenti
array(12) { [0]=> int(58947) [1]=> int(76756) [2]=> int(76704) [3]=> int(76608) [4]=> int(76608) [5]=> int(76886) [6]=> int(76839) [7]=> int(76828) [8]=> int(76828) [9]=> int(76932) [10]=> int(76919) [11]=> int(76910) }