Search
inter fiorentina

Inter, prima vittoria di Pioli, ma rischia la beffa. Corvino critica l’arbitro.

Pazza Inter. E non per modo di dire. Parte fortissimo, segna 3 gol in venti minuti, annichilendo la Fiorentina, ma poi rischia di farsi riprendere, prima di segnare nel finale la rete del definitivo 4-2. Primo successo per Pioli, dopo il pari nel derby e l’umiliazione in Europa League. I viola contestano l’arbitraggio di Damato, che prima nega un penalty a Rodriguez, poi espelle lo stesso difensore argentino per aver bloccato lo scatenato Icardi lanciato a rete. “Serata no della direzione arbitrale, che ha condizionato l’esito della partita”, ha detto Corvino. Partenza sprint dell’Inter coi gol di Brozovic al 3′, Candreva al 9’e Icardi al 19′. Perisic sbaglia anche la rete del possibile 4-0 sparando alto da ottima posizione. Al 37’, Kalinic, sul lancio di sfugge a Candreva accorcia le distanze. Ma la Fiorentina, che aveva recriminato per un presunto fallo da rigore di Miranda su Rodriguez, resta in 10 nel recupero per l’espulsione dello stesso Rodriguez, per aver fermato Icardi lanciato a rete. I viola raddoppiano nella ripresa al 62′ con Ilicic e cercano con vigore il pari. Anche l’Inter crea occasioni importanti: Perisic impegna Tatarusanu e Joao Mario spreca una grandissima occasione tutto solo davanti a Tatarusanu, tirando alto. Al 91’, Icardi la chiude con un comodo tap-in dopo una splendida azione di Perisic. “Avevamo bisogno di questa vittoria per crescere in fiducia”, ha detto Pioli. “Molto orgoglioso dei miei ragazzi, che mi spingono a essere molto meglio di quello che ho fatto fino a oggi”, ha detto invece Paulo Sousa. La Fiorentina è uscita tra gli applausi dei suoi tifosi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *