Search
Cuadrado dopo il gol

Juve, il gol eccezionale è di Cuadrado ma la vittoria con il Lione è merito di “San” Buffon

La Juventus torna da Lione con tre punti preziosi ma il merito del risultato è di “San” Gigi Buffon che para un rigore a Lacazette e poi tiene a galla la squadra con due parate mostruose. Nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Alex Sandro, i bianconeri realizzano il gol decisivo con Cuadrado, subentrato a Dybala, al 76′, con un tiro eccezionale da posizione impossibile che beffa Lopes. Il Lione, nel primo tempo, ha sofferto la pressione bianconera che, con Bonucci, ha sfiorato l’1-0: il tiro a botta sicura del difensore ha centrato in pieno Khedira davanti alla porta. Poi è Higuain a farsi parare un tiro dal portiere avversario ma al 35′ Bonucci atterra in area Diakhaby e l’arbitro concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Lacazette ma il tuffo di “San Gigi” sventa la minaccia.

Scampato il pericolo, la Juve si ripresenta in avanti e in chiusura di primo tempo sfiora nuovamente il gol con Higuain: gran colpo di testa dal limite su cross di Daniel Alves e prodigioso intervento di Lopes che smanaccia il pallone sul fondo. Nelle fasi di recupero c’è ancora spazio per una super-chance bianconera, ma Bonucci, tutto solo nei pressi dell’area piccola, spedisce incredibilmente a lato di testa. Nella ripresa Buffon diventa Superman: Daniel Alves csbaglia al limite dell’area, Fekir tira a botta sicura, ma Buffon compie un intervento prodigioso deviando sopra la traversa. Al 54′ Lemina, già ammonito, stende Fekir ed è cartellino rosso. In inferiorità numerica, Allegri sceglie di togliere Dybala (in ombra) inserendo Cuadrado: sarà la mossa vincente.

Nel frattempo la Juve rischia di andare in svantaggio ed ancora “San Gigi” compie il terzo miracolo della serata respingendo d’istinto un colpo di testa a botta sicura di Tolisso lanciato su punizione di Rafael. La Juve sembra in difficoltà ma Cuadrado inventa la rete decisiva: il colombiano prende palla sulla destra, irrompe in area e scaglia un missile da posizione impossibile fulminando Lopes. Il finale di gara è solo sofferenza: il Lione si butta in avanti alla ricerca del pareggio, ma la difesa bianconera chiude ogni varco.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *