PSG, Verratti e Pastore nel mirino dei tifosi: troppe notti in discoteca

PSG, Verratti e Pastore nel mirino dei tifosi: troppe notti in discoteca
9 ottobre 2016

Marco Verratti e Javier Pastore passerebbero troppe notti in discoteca e per questo motivo la loro condizione non sarebbe delle migliori. Tutto il mondo è paese e anche a Parigi i tifosi la pensano come nell’ultima squadra di provincia. Prima faceva scalpore Lavezzi, adesso nella capitale transalpina sono l’ex Palermo e Pescara a smuovere le critiche. “La goccia che ha fatto traboccare il vaso”, scrive il Corriere dello Sport che riporta fonti francesi, risale a una settimana fa quando in una foto pubblicata su Instagram “i due giocatori del Paris Saint Germain sono ritratti in discoteca dopo la partita di campionato tra la squadra parigina e il Bordeaux. Nulla di eccezionale ad un primo sguardo, salvo che guardando la condizione attuale dei due giocatori (l’argentino sempre alle prese con il problema al polpaccio e Verratti ancora in fase di recupero), ai tifosi non è piaciuto l’atteggiamento tenuto dai ragazzi, i quali avrebbero forse dovuto rimanere al riposo piuttosto che far tardi in una discoteca”.

I media francesi hanno sottolineato che i due non sono al top e che questi atteggiamenti sono fuori luogo: “Se su Pastore il dibattito è sicuramente più forte, anche l’assenza di Verratti nella prima partita contro la Spagna ha fatto sorgere più di qualche dubbio sulle condizioni reali del giocatore e non è un caso, in questo senso, che il suo procuratore Donato Di Campli abbia voluto sciogliere qualsiasi illazione sullo stato di salute del suo assistito, il quale tra l’altro sarà senza dubbio titolare contro la Macedonia. In un inizio di stagione più complesso del previsto, i giocatori del Psg si ritrovano molto più facilmente sotto l’occhio del ciclone e chissà che il club non decida quindi di ridurre l’accesso ai social network dei loro tesserati, seguendo un’esigenza che sta trovando sempre più adepti in Europa”, conclude il quotidiano.


Condividi:


Commenti