Il dottor Giuliano Poser: “Ecco i segreti della dieta di Messi”

Il dottor Giuliano Poser: “Ecco i segreti della dieta di Messi”
28 aprile 2016

Il dottor Giuliano Poser è diventato una specie di guru, al quale si sono rivolti tantissimi campioni dello sport per risolvere i loro problemi di alimentazione e ritrovare lo smalto perduto. Ma la fama internazionale, il medico friulano l’ha raggiunta dopo aver curato Leo Messi e risolto i suoi problemi che lo costringevano a vomitare in campo, durante le partite. Dopo la Pulce, a lui si sono rivolti tantissimi calciatori, compreso Gonzalo Higuain.

Ex medico al Palermo, al Venezia e all’Udinese, al giornale spagnolo Mundo Deportivo, Poser, dopo qualche titubanza, ha raccontato i “segreti” del suo metodo.

“Si chiama kinesiologia applicata e comporta uno studio della forza dei muscoli dell’atleta e dai risultati mostrati da questo studio, determinare il trattamento, che è specifico per ogni persona, ma la base è sempre la buona alimentazione”, spiega Poser.

“Una serie di cinque alimenti a cui do la definizione di supercarburante: acqua, olio buono, cereali integrali,frutta fresca e verdure biologiche, che non sono contaminate da pesticidi, erbicidi e altro, perché fanno un grande danno per il corpo. Sono anche molto buoni noci e semi. Da evitare, lo zucchero. È la cosa peggiore per i muscoli. Più lontano è lo zucchero, meglio è. Le farine raffinate sono anche un grosso problema, fondamentalmente perché oggi è molto difficile trovare un grano sano, incontaminato”.

Ok al sale, anche se moderatamente, perché i muscoli e il corpo in generale ne hanno bisogno, aggiunge Poser; quanto alla carne, “Nella giusta misura. Molto meno di quello che di solito mangiano argentini e uruguaiani, perché è difficile da digerire il cibo per il corpo”.
Oltre al buon cibo, la cosa importante è trovare la causa del disturbo. Se al paziente fa male in una certa zona del corpo, prima di dare un farmaco per placare il dolore, bisogna scoprire perché fa male. Avere energia positiva è anche determinante.

“Molti giocatori in un primo momento fanno fatica a capire, ma sono incoraggiati se dopo tre settimane cominciano a vedere gli effetti, di solito non tornano indietro. Si tratta di aprire un po’ la testa. Per questo ho una frase che mostro a tutti coloro che vengono qui : “la mente umana è come un paracadute, funziona solo quando è aperto”. Questo è fondamentale per la fiducia del paziente”, aggiunge il medico friulano.

Leggi anche:
Tifoso si lamenta della schedina persa per "colpa" di Sorrentino, lui gli regala i suoi "guanti della Tigre"

“Un altro dettaglio è il tempo che è dedicato alla persona”.

“L’effetto-Messi ha sconvolto la mia vita, soprattutto nei primi tre mesi, perché continuava a squillare il telefono e sembrava che comparissero i giornalisti di tutto il mondo. Questo sconvolge la vita quotidiana di tutti, soprattutto di uno come me, che conduce una vita molto tranquilla. Tuttavia, d’altra parte ognuno ha visto e vede Messi, e da allora nessuno può più mettere in dubbio il mio metodo. È visibile settimana per settimana”.
Perchè sul suo metodo s’è detto e scritto di tutto, ma Poser spiega che non ci sono ricette miracolistiche e che “Non ci sono cibi esotici tra quelli che vi consiglio di mangiare a tutti, ma se si nota, la maggior parte dei giovani di oggi mangia cose che fanno male, come pizze, dolci o fast food”.

Con i medici dei club dei giocatori che frequentano lo studio di Giuliano Poser, alcuni cercano un confronto, “altri non hanno chiamato mai, e non voglio dire nulla di più su di esso perché non sono interessato ad fare polemiche con nessuno”, chiude l’intervista.



Leggi anche:
Spalletti infuriato con Chiellini: "Lascia arbitrare Valeri"
Commenti