Segna l’Arezzo, il tecnico Ezio Capuano esulta e ha un malore

Segna l’Arezzo, il tecnico Ezio Capuano esulta e ha un malore
25 aprile 2015

L’allenatore dell’Arezzo, Ezio Capuano, fa una corsa sfrenata e viene colpito da malore durante la partita casalinga con il Monza. Dopo il gol del 2-1 firmato dalla propria squadra, a due minuti dalla fine, “Eziolino” ha sfogato la sua gioia con una corsa sfrenata di circa 70 metri verso la curva sud dei sostenitori locali.

Questa esultanza però gli è costata non solo l’allontanamento da parte dell’arbitro, ma anche il malore. I medici hanno allertato un’ambulanza del 118 che ha trasportato Ezio Capuano all’ospedale San Donato di Arezzo dove è stato sottoposto ad una serie di controlli. Le sue condizioni non sono gravi, ma i sanitari hanno deciso di trattenerlo per accertamenti.

Ezio Capuano, oltre che per la sua simpatia, è noto per le sue proverbiali sfuriate come quella su una partita pareggiata al 90′ (“dico che in campo ci vogliono le palle e non le checche”, disse testualmente) o come quella sul campo dell’Arezzo “è buono per pecore e maiali”, e anche per l’incontenibile gioia espressa al termine di una gara conclusa con una vittoria. Insomma non è nuovo alle corse sfrenata, come appunto dimostra questo video postato dai suoi stessi tifosi dopo Arezzo-Pordenone.


Condividi:


Commenti