La Nfl abbatte una barriera tra i sessi: ecco il primo arbitro donna

La Nfl abbatte una barriera tra i sessi: ecco il primo arbitro donna
12 aprile 2015

La Nfl, la Lega nazionale di football americano, ha appena abbattuto una nuova barriera, Tra i sessi. Sarah Thomas sarà la prima donna a ricoprire il ruolo di arbitro “leader” in una partita di football, sport giudicato maschile per eccellenza.

Thomas ha scalato tutti i livelli della carriera di arbitro: dai campionati liceali alla Prima divisione, dalla Ncaa fino alla National Football League: “Ma non avrei mai sognato che questo sarebbe davvero diventato realtà”, ha detto.

Originaria del Mississippi, 42 anni, rappresentante di prodotti farmaceutici, madre di due figli ed ex giocatrice di basket, Sarah ha cominciato ad arbitrare al liceo nel 1999, ma la sua prima partita importante è stata Rice-Northwestern, nel 2011, in uno stadio della “Big Ten” del campionato universitario.

“Non credo che sia stato difficile per me, perché sono donna”, aveva spiegato Sarah, “contano le nostre qualità, non il sesso”. E gli allenatori cosa ne pensano, di averne “femmine” in mezzo ad uomini con montagne di muscoli e in armatura, come appunto i giocatori del football americano professionistico? Secondo Bruce Arians, allenatore degli Arizona Cardinals, non è una cosa impossibile: “Nel momento in cui dimostreranno che possono rendere, sia come arbitri che come assistenti, saranno assunte senza problemi”.

La Nfl può ispirarsi alla Nba, la lega professionistica di basket: i San Antonio Spurs hanno assunto l’ex campionessa della lega femminile Wnba, Becky Hammon, inserendola nello staff tenico ed anche alcune squadre liceali hanno fatto lo stesso. Il futuro, insomma, si costruisce a piccoli passi.

 


Condividi:


Commenti