Gol fantasma, l’occhio di falco ai Mondiali femminili del Canada

Gol fantasma, l’occhio di falco ai Mondiali femminili del Canada
11 aprile 2015

L’Occhio di falco è già usato in Premier league e in Bundesliga e, dalla prossima finale di Coppa Italia, anche in Italia, prima di essere usato anche in Serie A. La tecnologia che evita i gol fantasma, l‘Hawk-Eye, sarà utilizzato anche ai prossimi Mondiali di calcio femminili in Canada, che prenderanno il via a Edmonton il 6 giugno 2015.

La decisione arriva dopo un processo di gara indetta a dicembre del 2014, quando i fornitori di “Goal line technology” con licenza Fifa sono stati invitati a partecipare a una visita di controllo a ciascuna delle sedi di Edmonton, Moncton, Montreal, Ottawa, Vancouver e Winnipeg.

Hawk-Eye è un sistema basato sull’utilizzo di sette telecamere per porta installate il più in alto possibile all’interno della struttura dello stadio. Utilizzando la più recente tecnologia di telecamere high-frame-rate e tecniche di visione di lavorazione all’avanguardia, Hawk-Eye è in grado di individuare la palla in qualsiasi momento, anche se si trova solo nell’obiettivo di due delle sette telecamere. Il sistema è millimetrico e indica se un gol è stato segnato entro un secondo manda una vibrazione e un segnale visivo all’arbitro

L’uso di Hawk-Eye in Canada sarà soggetto ad un test di installazione finale in ogni stadio, che è una procedura standard. Questi test saranno condotti da un istituto indipendente. Prima dell’inizio di ogni partita, i direttori di gara effettuaranno i propri test, in linea con le procedure operative approvate dalla Football Association Board International (IFAB).

La Coppa del Mondo Femminile FIFA Canada 2015, dal 6 giugno al 5 luglio prossimo, sarà il secondo evento FIFA a utilizzare la tecnologia Hawk-Eye dopo che fu usato alla Coppa del Mondo FIFA per Club in Giappone nel 2012. Altri fornitori GLT scelti dalla FIFA per i tornei precedenti includono GoalControl GmbH e Fraunhofer IIS (GoalRef).


Condividi:


Commenti