La marcia degli azzurri ai Mondiali di rugby in Inghilterra

La marcia degli azzurri ai Mondiali di rugby in Inghilterra
27 marzo 2015

Sarà Villabassa, in Trentino Alto-Adige, dal 14 giugno al 3 luglio, la prima “base” della Nazionale italiana di rugby, nella marcia di avvicinamento ai mondiali d’Inghilterra. Mancano ormai cinque mesi e mezzo al calcio d’inizio, fissato per il 18 settembre a Twickenham. L’Italia affronterà 3 fasi di ritiro, per un totale di 60 giorni, e altrettanti match internazionali di preparazione alla gare d’esordio, contro la Francia, il 19 settembre, proprio a Twickenham alle 20.

Dopo un primo periodo di recupero, gli Azzurri si rivedranno per una seconda finestra di lavoro a Bormio, in Valtellina dal 12 al 25 luglio.

Ancora una settimana di pausa, poi un ultimo raduno dal 2 al 9 agosto a Fiuggi, in provincia di Frosinone, prima di trasferirsi a Torino dal 16 agosto per l’ultima fase di avvicinamento che porterà la Nazionale ad affrontare la Scozia allo Stadio Olimpico, nel capoluogo piemontese, sabato 22 agosto, per poi fare visita agli highlanders di Vern Cotter una settimana più tardi a Murrayfield e sostenere un terzo test sabato 5 settembre al Millennium Stadium di Cardiff contro il Galles.

Dopo la sfida contro i Dragoni, rientro in Italia e “rompete le righe” sino all’11 settembre quando Brunel ed i trentuno atleti convocati per “Inghilterra 2015” si raduneranno a Roma per volare il 13 settembre a Londra e prendere parte all’ottava edizione della Rugby World Cup.

“Il Mondiale di settembre segnerà un momento cruciale nella vita sportiva di questo gruppo di giocatori – ha dichiarato il manager della Squadra Nazionale, Luigi Troiani – e la nostra volontà non può che essere quella di preparare questo appuntamento creando i migliori presupposti perché la Nazionale possa esprimersi nel migliore dei modi”.

 

 

 


Condividi:


Commenti